Mercoledì, 08 Giugno 2016 19:42

8 giugno 2016, l'ERA chiede la convocazione urgente del Senato Radicale

Scritto da

Il mio è un intervento brevissimo, condivido in pieno peraltro quello che ho sentito di Michele Governatori, e lo faccio però, come dire, nello specifico ruolo di Segretario di un’associazione del Partito Radicale perché ritengo che mio dovere sia occuparmi - non solo perché l’ho fatto per quasi quarant’anni, ma insomma... - , di questo partito che considero ormai un vero e proprio patrimonio dell’umanità.

Intervento del Segretario dell'ERA, Giorgio Pagano, alla Direzione di Radicali italiani dell'8 giugno 2016, in cui chiede la convocazione urgente del Senato del Partito Radicale.

Ho voluto cogliere questa occasione perché sostanzialmente c’è anche Cappato, quindi in realtà siamo in presenza già di due altre organizzazioni costituenti per dire veramente due cose molto brevi e poi fare una proposta anche concreta.
Vale a dire: io credo che con la scomparsa di Pannella in realtà noi ci troviamo di fronte, come dire, a una carta statutaria del Partito di fronte alla quale siamo, come dire, veramente nudi, non ci sono scuse che tengono rispetto a tutto quello che ci riguarda sia in quanto rappresentanti delle organizzazioni costituenti, Segretario, Tesoriere e via dicendo, sia per il ruolo che abbiamo all’interno dello statuto e nella fattispecie quindi del Senato Radicale che Marco ha ritenuto, Pannella ha ritenuto, di non convocare ma che a questo punto per il ruolo che ha, il ruolo politico che ha, io ritengo che debba autoconvocarsi.
Lo dico a fronte di 2 cose sostanziali:
- uno il fatto che il tesoriere, il ruolo del tesoriere nella carta del Partito radicale, nello statuto, è quello di amministrare i fondi a disposizione del Partito, di esserne il responsabile della loro gestione, di promuovere ogni utile iniziativa per l’autofinanziamento, l’acquisizione di risorse finanziarie ecc. ecc. lascio stare poi le altre parti, ma insomma ed è il rappresentante legale del Partito in tutte le attività economiche e finanziarie. Ecco questo è il ruolo del tesoriere.
- il quadro del Senato, come sapete benissimo è, oserei dire, una camera di controllo un po’ di tutto il funzionamento degli organi, il passo più importante che vi sottopongo è quello che in caso di inadempienza degli obblighi statutari da parte di un organo del Partito il Senato subentra nell’esercizio dell’organo inadempiente limitatamente agli atti necessari a sistemare la legalità statutaria. Quali sono questi obblighi? Questi obblighi, purtroppo o per fortuna sono tutti. Cioè gli obblighi sono il Congresso, l’Assemblea dei parlamentari, il Consiglio generale, i Congressi di area, il Comitato di coordinamento, il Presidente, il Segretario, il Collegio dei revisori dei conti, addirittura.
Allora la faccio quindi breve, perché avevo detto che volevo fare un intervento brevissimo. Io ritengo quindi che si debba andare a una auto convocazione del Senato Radicale quanto prima.
E la mia proposta è che si faccia, se è possibile, una riunione informale prima, se non è possibile, sia proprio in occasione dell’assemblea di Teramo.
Ecco io questo vi volevo dire perché appunto ritengo che ormai ciascuno di noi non ha più scappatoie, non possiamo dire Marco non vuole, Marco non ha voluto e neanche, peraltro, qualcun altro ci può dire che noi, che il Senato, non si è convocato laddove in realtà era proprio l’unico che poteva svolgere l’attività politica (perché in effetti è l’unico organo politico in carica) ecc. ecc. Perché in effetti, con Marco Presidente che non ha ritenuto di farlo, nessuno ovviamente, e io per primo, francamente mi sarei mai sentito di promuovere una iniziativa del genere.
Oggi non solo mi sento di promuoverla, ma ritengo che sia un dovere preciso nostro e di tutte le organizzazioni costituenti.

Ultima modifica il Venerdì, 05 Agosto 2016 19:57

Video